Lo strano caso di Eddie Castillo

Pochi sanno o pochi ricordano che il 16 gennaio 2011, ossia solo un mese dopo la scomparsa di Yara, in un campo situato anch’esso in via Bedeschi di fronte alla discoteca Sabbie Mobili, fu ritrovato il corpo del 26 enne di origini dominicane Eddie Castillo.

Il ragazzo fu ucciso con percosse durante la notte e ritrovato casualmente alle 11 del mattino da un signore che passeggiava con il proprio cane in un punto situato a soli 300 metri di distanza dal luogo di ritrovamento del corpo di Yara.

Come giustificare la facilità con la quale un cane ha trovato in poche ore il corpo di Eddie paragonata ai tre mesi impiegati per notare il corpo di Yara situato nella stessa zona e nella stessa via?

La risposta, tenuto conto anche della parziale corificazione del corpo della piccola Yara, è molto semplice: Yara non fu aggredita, ferita e abbandonata nel campo di Chignolo quella sera del 26 novembre 2010 ma il suo corpo venne lì trasportato successivamente.

La logica, la scienza, le testimonianze e un’attenta analisi del territorio e della sua storia lo fanno pensare senza lasciare ombra di dubbio.

Articoli di approfondimento

Il caso Eddy Castillo, ucciso a due passi e un mese da Yara.

http://www.bergamopost.it/occhi-aperti/caso-eddy-castillo-tappe-passi-mese-yara/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *