La SIM Card di Yara

Nella tasca del giubbino della piccola Yara fu rinvenuta la sua SIM Card avvolta nei suoi guanti umidi, ma non il suo telefonino.

Per quale motivo Massimo Bossetti avrebbe dovuto, in quelle concitate fasi, sotto la pioggia e al buio, estrarre la SIM Card dal telefonino di Yara per riporla nella sua tasca e decidere di far scomparire il suo telefonino soltanto?

Ma soprattutto, come ha potuto la SIM Card di Yara restare esposta alle intemperie per tre lungi mesi senza mostrare alcun segno di umidità, deterioramento o ruggine?

Articoli di approfondimento

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *